Differenti tipologie di scarico del filtrato nelle Filtropresse

Una delle caratteristiche che contraddistinguono una filtropressa performante – a parità di altri optional – è sicuramente il sistema di scarico del filtrato.

Lo scarico del filtrato nelle filtropresse è appunto il modo con cui il liquido filtrato viene convogliato e raccolto.

Scarico Inferiore Laterale

Il primo sistema ed anche quello più economico è quello costituito dallo scarico inferiore laterale, o anche detto scarico in canaletta (che normalmente è aperta).

Con questa tipologia di scarico, il filtrato esce dalla parte inferiore della piastra (da ambo i lati o da un solo lato a seconda del modello) e attraverso una curva viene convogliata in una vaschetta aperta adibita appunto al raccolto del filtrato.

filtropressa-scarico-filtrato

In alcuni casi, a valle della curva vi è anche un rubinetto di esclusione che serve per intercettare la tela in caso sia rotta (è visibile lo scarico del filtrato di colore torbido che indica che una tela si è rotta).

Con questa soluzione è vero che è possibile immediatamente identificare quale tela è danneggiata, ma è altrettanto vero che non sfrutto al massimo le potenzialità della filtropressa.

Scarico in collettore chiuso

Con lo scarico in collettore chiuso e valvola di allagamento (detta anche valvola di drenaggio) infatti riesco ad aumentare l’efficienza della filtrazione.

Quando non vi è una esplicita necessità di utilizzare lo scarico laterale sarebbe meglio evitare, perché, installando il rubinetto nella parte inferiore della piastra, durante le prime fasi di filtrazione si ha che il filtrato esce dal basso senza prima riempire completamente la camera.

filtropressa-scarico-collettore-chiuso

La soluzione con valvola di allagamento è invece differente: con una opportuna valvola provochiamo un allagamento del pacco piastre:

filtropressa-scarico-filtrato-chiuso-2

Questa opzione prevede uno scarico del filtrato in collettore chiuso comune: i 4 fori di uscita (o 2 nelle macchine più piccole) del filtrato vengono riuniti in un unico collettore. In uno dei condotti della parte bassa viene messa una valvola (chiamata valvola di allagamento) la cui apertura è comandata da PLC.  Questa apertura avviene quando la pressione raggiunge di solito i 3/4 bar. Prima dei 3/4 bar, il filtrato esce solamente dai 2 fori superiori, in modo che sia assicurato il riempimento della camera di filtrazione. Così facendo, viene correttamente formato il pre-panello che aiuta notevolmente il distacco finale del cake.

Una volta raggiunti i 3 bar di pressione, viene comandata la valvola ed il filtrato può uscire da tutti e 4 i fori.

filtropressa-scarico-filtrato-chiuso-3

Inutile dire che l’aumento della efficienza di filtrazione con questo dispositivo è tangibile, inoltre, sempre per un miglior riempimento del pacco piastre ho una distribuzione delle pressioni dentro le piastre che è notevolmente migliore

filtropressa-scarico-filtrato-chiuso-4

Ti è piaciuto questo articolo?

Vorresti scaricare GRATUITAMENTE il nostro e-book sulle filtropresse a piastre e sulle pompe di alimentazione dove è compreso l’intero articolo oltre a molti altri contenuti? Clicca qui e vai alla pagina del download!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *